Tradizioni

Gabinát!

  • A Valdisotto e nelle Valli, il giorno dell’Epifania non arriva la befana ma si vince il Gabinát!

L’omen del Bosk

  • Una strana usanza carnevalesca vigeva tempo fa a Cepina. Tradizione antichissima del periodo di carnevale il processo all’ Omen del Bosk

Il Giro della Stella

  • Il Giro della Stella è ancora una delle tradizioni più diffuse nei paesi dell’Alta Valtellina: i Re Magi, ovvero dei ragazzi volontari portano di casa in casa la Stella portatrice di luce, accompagnando il tutto con canti e Nenie Natalizie.

I Marzaròl

  • Ancora oggi a Oga, frazione di Valdisotto sopra Bormio, la prima domenica di marzo è costumanza il festeggiare “marzaròl“, rito propiziatorio della nuova stagione primaverile.

L’è fora Genejron

  • Il 31 gennaio, nelle strade del centro storico di Bormio e Valli, l’è fòra genéjron (gennaio è finito)!
  • Questo è il grido di gioia dei ragazzi che, mascherati, si riversano per le strade dei paesi per avvisare tutti che il mese più lungo e freddo dell’anno è ormai finito.

L’è fòra l’ors de la tana

  • Il 2 di febbraio, è uso ogni pretesto e stratagemma per far uscire dalla propria abitazione amici e parenti, facendo simulare loro l’orso che lascia per la prima volta il rifugio dopo il lungo inverno.
  • Una volta usciti, la vittima verrà accolta con un festante L’è fòra l’ors de la tana.

I Paquali

  • Un’antica usanza contadina, tra religione e tradizione, arrivata intatta fino ai giorni nostri: i Pasquali sono una manifestazione unica nel suo genere che affonda le proprie radici nel passato e che ancora oggi richiama l’attenzione e la partecipazione attiva di tutti i bormini e non solo.

Li Flama de San Lorenz

E’ una delle tradizioni storiche del piccolo paese di Oga, a cui la popolazione locale è legata in modo particolare.

I tipici falò notturni, appunto Li Flama de San Lorenz, vengono accessi in vari punti del paese e sulle pendici del monte San Colombano la notte di San Lorenzo.