Via Roma, 55 Cepina Valdisotto (SO) - Telefono: 0342 950166 - E-mail: info.valdisotto@bormio.eu

L’Amaro Braulio

L’Amaro Braulio

Le valli del Bormiese non offrono grande ospitalità  alla vigne, tuttavia sono ricche di erbe e fiori, elementi base per la preparazione di tisane, medicinali ed amari. I Peloni, antica famiglia di Bormio, fecero proprio dell’erboristeria e dello s tudio della flora officinale la sua specialità . Francesco Peloni, nel 1875, consacrò questa dedizione con la creazione dell”?Amaro Braulio’?, liquore che da quasi 130’anni gode di un indiscusso favore della clientela.

La ricetta originale del vecchio farmacista, prevedeva, tra l’altro, la mescolanza di assenzio, achillea moscata, genziana e ginepro; poi una fase di essicazione ed una di macerazione nello zucchero e nell’alcool per un mese. Infine due anni in botti di rovere assicuravano e continuano a garantire tutt’oggi all’infuso il giusto invecchiamento. In 322 botti, tra grandi e piccole, l’amaro acquista il suo celebre sapore; la temperatura è mantenuta costante e l’aria profuma delle erbe di cui è fatto il liquore.

Visitando le cantine ove viene messo a riposare l’amaro, si può avere un’idea del vasto mondo sotterraneo (oggi solo una parte dell’ampio labirinto di cunicoli e cantine di un tempo) che nel passato fungeva da rifugio e scappatoia ai bormiesi nei momenti di tensioni, scontri e scorribande.




Fam. Peloni


23032 – Bormio – (SO)
Website:
http://braulio.emisfero.com/